SUVERETO
Un' irripetibile epopea iniziata nel '74 e conclusasi nel '96.

(Clicca sulle immagini per ingrandirle)


Un bel giorno dei primi anni 70 il CESI comunicò che avrebbe aperto delle attività a Suvereto (Livorno) nell'ambito del progetto 1000 kV dell'ENEL.
Per i rappresentanti sindacali era l'inizio della fine: via Rubattino sarebbe stata smantellata a favore di altri siti.
Furono proclamati scioperi e indette assemblee per opporsi all'evento, nonostante le personali pubbliche assicurazioni dell'ing Catenacci che la cosa sarebbe stata circoscritta a quel progetto - per il quale si richiedeva un sito appropriato - e che la sede di Milano non avrebbe corso nessun rischio di spopolarsi.
Il nuovo laboratorio si fece lo stesso, ma la cosa non deve essere poi tanto dispiaciuta al manipolo di dipendenti che nel tempo si sono succeduti a Suvereto, alloggiando con le famiglie nella vicina S.Vincenzo, amena e nota località di vacanze estive. Ve lo può confermare qualunque dei reduci rientrati a malincuore nei ranghi al termine dell'avventura.
Anche molte delle foto che trovate qui testimoniano come la vita a Suvereto, nonostante il "duro lavoro", scorresse su altri e più piacevoli binari rispetto a quelli a cui siamo abituati in via Rubattino. In seguito molti dipendenti sgomitarono per poter lavorare nella località toscana o per almeno svolgervi, a qualsiasi titolo, missioni con annesse mangiate di prelibato pesce.

 
 
Alcuni di coloro che vi hanno soggiornato, più o meno a lungo
Quelli di Suvereto Quelli di Suvereto Quelli di Suvereto

Quelli di Suvereto Quelli di Suvereto Quelli di Suvereto Quelli di Suvereto Quelli di Suvereto

Qualche volta l'abbigliamento lasciava un po' a desiderare...
Che caldo!Acconciatura per prove RIV Il giro passa da Suvereto? Dov'è il traguardo?

...nonostante che il CESI distribuisse agli operai divise veramente chic!
La nuova tuta estiva

La gastronomia veniva ai primi posti...
Porcini Apparati di prova

...ma il lavoro seguiva a ruota...
L'importante è tirar sera In bici si fa prima... Svegliatemi quando è ora di andare casa Chi buttereste dalla torre?

Il caffè era d'obbligo per cercare di rimanere svegli e veniva servito da impeccabili maggiordomi
La nuova macchinetta Prego, milord Mi daranno la mancia?

L'assistenza sanitaria era perfetta. Quando ci fu Chernobil fu subito operata la decontaminazione
Pronto intervento

I tifosi dell'Inter a quei tempi non dovevano nascondersi nelle catacombe...
Tifo

Purtroppo la mancanza di elementi femminili si faceva sentire...
Strip 1 Strip 2 Strip 3 Strip 4

...e i più scalmanati dovevano essere isolati.
King Kong

C'erano anche recinti per ospitare alcuni cinghialoni che fungevano da cavie sotto i tralicci della linea
sperimentale a 1000 kV, i quali però -a differenza dei bipedi- non manifestarono mai problemi di sorta.
Cavie animali Cavie animali

Quando veniva il momento di tornare a Milano qualcuno fingeva malori e dovette essere rimpatriato a forza
Non me ne voglio andare!



Home page

Pagina aggiornata il 13.1.2014